Reati del colletti bianchi – I reati societari

149,00

Date e orari

15 e 22 Marzo dalle 15 alle 19 Verifica durante il corso

Diplomi / certificazioni / crediti formativi

Titolo valido ai fini della certificazione dei crediti formativi professionali, in corso di accreditamento per il rilascio di n. 6 crediti formativi.

Destinatari e obiettivi formativi

  • Avvocati
  • Laureati e studenti in materie giuridiche-economiche
  • Impiegati e funzionari di aziende private ed Enti pubblici

Il Corso mira a fornisce le competenze nella categoria dei reati societari, ossia quelle ipotesi di reato che rilevano nell’esercizio di un’attività imprenditoriale svolta in forma collettiva, vale a dire sotto forma di società.

Le norme incriminatrici che appartengono a questa categoria si collocano nel codice civile, precisamente al Titolo XI del Libro V dall’articolo 2621 all’articolo 2642.

Le ipotesi di reato in materia societaria sono molto diverse tra loro, in relazione ai molteplici interessi giuridici lesi dai singoli comportamenti puniti dal legislatore. Ad esempio la trasparenza e correttezza dell’informativa societaria, alla quale protezione sono diretti i reati di false comunicazioni sociali, o al regolare funzionamento delle società e del mercato.

Nei reati sociali in caso di condanna o di patteggiamento, viene disposta la confisca del prodotto o del profitto del reato, nonché dei beni eventualmente utilizzati per commetterlo, oppure, quando non sia possibile l’individuazione o l’apprensione dei beni, la confisca “per equivalente” di una somma di denaro o di altri beni.

A carico di amministratori, direttori, sindaci, liquidatori o commissari per fatti commessi nell’esercizio o a causa del loro ufficio, la sentenza di condanna viene comunicata, da parte della cancelleria dell’Autorità che ha emesso il provvedimento, all’organo che esercita la funzione disciplinare sugli iscritti all’albo professionale al quale i condannati appartengono.

Programma

– i caratteri generali della riforma del diritto penale societario

– le false comunicazioni sociali – il falso in prospetto

– le falsità nell’attività di revisione contabile

– indebita restituzione dei conferimenti

– illegale ripartizione degli utili e delle riserve

– illegittimo acquisto di azioni proprie

– operazioni in pregiudizio dei creditori

– formazione fittizia del capitale

– infedeltà patrimoniale – infedeltà a seguito di dazione o promessa di utilità

– omessa comunicazione del conflitto di interessi

– impedito controllo

– illecita influenza sull’assemblea

– aggiotaggio

– ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza

– indebita ripartizione dei beni sociali da parte dei liquidatori

Relatori

Avv. Nunzio Costa – avv. Giuseppe Scarpa

Requisiti hardware e software

Per seguire il webinar è necessario un personal computer con audio e microfono o un tablet. Non è necessario installare software poiché la piattaforma è esclusivamente web e può essere fruita con un browser internet recente: Chrome, Firefox, Edge, Opera, Safari. E’ consigliata una connessione internet di buona qualità, preferibilmente fibra. Il corso può essere seguito anche da smartphone installando l’app scaricabile per telefoni Apple e Android.

Contatti per info e assistenza

Numero verde: 800685531

Email: italiaconcilia@gmail.com

Torna su